quaderno VIII – Il continente Nietzsche

 

Le tre missioni di Nietzsche  – Sossio Giametta                                  quaderno VIII

Dioniso, la musica, la danza –  Alessandro Baccarin

Il non sapere, la non verità – Paolo Vernaglione Berardi

Le tre missioni di Nietzsche sono la risposta che Nietzsche dà, che Nietzsche è, alla crisi europea, nei suoi tre aspetti: crisi della filosofia, crisi della civiltà e crisi della religione. Ogni individuo, secondo Goethe, è un organo del suo secolo, che agisce per lo più inconsapevolmente. Tale era Nietzsche, che dunque va interpretato in primo luogo sul piano storico. Per Thomas Mann (o chi per lui) Nietzsche è un fenomeno epocale mitico-terrificante (vedremo in che senso fu anche un fenomeno epocale mitico-beatificante). Per averlo invece interpretato soprattutto nei recinti della storia della filosofia, gli interpreti se ne sono finora preclusa la comprensione essenziale. Ma vediamo ciò nei dettagli. Continua a leggere

Pubblicato in Genealogie | Lascia un commento

Forme di vita e uso dei corpi

Giovedì 16 febbraio  – Bibliocaffè letterario – Via Ostiense 95 – Roma –ore 17,30

 

Paolo Vernaglione Berardi                                                          quaderno VII

Intorno alla nozione di forma di vita si è aperto in questi anni un dibattito filosofico e filosofico-politico in riferimento ai cosiddetti processi di valorizzazione della vita. Sempre più infatti il paradigma economico e di pensiero neoliberale realizza la cattura della vita tramite dispositivi disciplinari, di controllo e di manipolazione, come anche di regolazione ed esclusione, di legittimazione e discriminazione, in quelle zone dell’esistenza individuale che fino a pochi anni fa si ritenevano al riparo dall’intrusione di poteri dislocati e discipline che impongono regole di condotta più o meno esplicite.

Da alcuni anni filosofi e sociologi, economisti e antropologi si interrogano sulle dinamiche di “presa sulla vita”, ove affetti e abilità, gusti e preferenze, relazioni e capacità, saperi ed esperienza, costituiscono il principale mezzo di accumulazione, scambio e consumo di “capitale umano”. D’altra parte una letteratura critica dei fenomeni di “globalizzazione”, a partire dalla fine dello scorso XX secolo, segnala come l’insieme dei poteri sulla vita costituisce una nuova modalità di esercizio del potere, definito governamentale. Continua a leggere

Pubblicato in Genealogie | Lascia un commento

International conference

Government of Self, Government of Others. Ethical and Political Questions in the Late Foucault

6-8 March 2017

Ifilnova- eplab/ Lisbon

Pubblicato in Incontri | Lascia un commento

Archeologia dell’erotismo

di Alessandro Baccarin                                                                                                  quaderno VI

Questa sera vorrei proporvi un’ipotesi di lavoro, o piuttosto un’ipotesi di dibattito, centrata sulla possibilità di storicizzare l’erotismo, e con questi il desiderio stesso. In altre parole, la domanda che vi propongo è se la distinzione fra erotismo e pornografia abbia senso in relazione all’arte erotica antica, e inoltre se questa distinzione funzioni, ad esempio, per “leggere” le innumerevoli testimonianze, scritte e non, che attestano per il mondo greco-romano l’esistenza di un’ars erotica. Questi interrogativi interessano direttamente la mutevole categoria del desiderio, sollecitato o meno da quelle immagini e quei discorsi che contribuiscono a formare un’ars erotica. La proposta è riflettere su di un archivio che interroga noi osservatori moderni sul significato di “erotico” e di “pornografico”, sfidandoci a storicizzare queste due categorie, a determinarne l’emergenza storica.

Continua a leggere

Pubblicato in Estetica ed erotica, Incontri | Lascia un commento