Arms patriots, to arms

di Alessandro Baccarin                                                                                  arms-patriots-to-arms

Negli ultimi anni ad Hollywood echeggia una chiamata alle armi generale. Da quando il fallimento della Lehman Brothers e il sostanziale innesco di una crisi capitalistica strutturale ha reso chiaro a tutti, soprattutto ai cosiddetti poteri forti e alle élites statunitensi, che nessuna retorica, per quanto ben costruita, potrà mai riavvicinare i consensi delle masse alla governance di boards bancari, politici, finanziari ecc., un appello patriottico a difendere il modello del “self made man” e la connessa favola fondatrice della “terra delle opportunità” è stato recapitato a scenografi, registi e produttori. L’ora delle decisioni irrevocabili e del patriottismo militante ha indotto l’industria degli Studios a mettere in moto una sorta di spin-doctoring cinematografico, cercando di rianimare le languenti sorti di un modello capitalistico ormai in disfacimento.

immagine

Photo courtesy of Franco Olivetti

Continua a leggere “Arms patriots, to arms”

Edward Hopper: il poeta della luce

di Alessandro Baccarin                                                                                       edward-hopper

Una donna si ripara dalla luce del sole nell’angusto spazio antistante la porta d’ingresso di una vecchia casa, in mezzo alla sterpaglia. La posizione non la protegge completamente dal sole, nè la nasconde alla vista, sicché è dato ammirare il suo bel vestito rosso abbinato al colore del cappello. A dire il vero, la donna non sembra nascondersi dal sole, quanto lasciar spazio all’osservatore, lasciargli libera la vista del marciapiede bianco bagnato dalla luce e quella del campo di grano dispiegato all’orizzonte. Sembra quasi attendere che noi spettatori ci si sazi di questo spettacolo, per riprendere il cammino, forse diretta alla chiesa più vicina, se quello che indossa è l’abito della domenica, mentre le cicale cantano e il caldo fa sudare anche noi, lontani spettatori.

Continua a leggere “Edward Hopper: il poeta della luce”