La collana del laboratorio Archeologia filosofica - Edizioni Efesto

 

Paolo Vernaglione Berardi – LA NATURA UMANA COME DISPOSITIVO – in libreria dal 15 ottobre

Alessandro Baccarin – ARCHEOLOGIA DELL’EROTISMO – in libreria a Novembre

I QUADERNI DEL LABORATORIO – in uscita a marzo-aprile 2019

“Archeologia filosofica” è il nome della collana diretta da Alessandro Baccarin e Paolo Vernaglione Berardi per le Edizioni Efesto e dedicata a temi, autori e problemi di solito relegati in una zona difficilmente accessibile del pensiero. Non è così invece, perchè sempre più oggi scopriamo che al fondo del “senso comune”, dei “discorsi” e delle “retoriche dei valori”, si trovano quegli strati di sapere da sempre esclusi dalla “cultura” occidentale. La prima scoperta di queste stratificazioni si deve a Michel Foucault che con L’archeologia del sapere inaugurava un metodo di conoscenza basato sull’indagine delle “formazioni discorsive”. Sarà contemporaneamente il grande filosofo Enzo Melandri a fare dell’archeologia il campo esteso delle problematizzazioni, sottratte allo strutturalismo e alla fenomenologia. Oggi è Giorgio Agamben, che ha coniato l’archeologia filosofica”, a riprendere questo metodo di una “scienza senza nome” che è ricerca genealogica dei dispositivi di sapere-potere, confronto tra storia e archivio e tra forme di vita e “uso” dei corpi. Si apre dunque una possibilità inattuale di ricerca e di sperimentazione che potrebbe indicare una via di destituzione della “presa” sulla vita.

Comitato scientifico: Paolo Godani (Univ. Macerata), Gabriele Guerra (Univ “Sapienza” – Roma), Christian Laval (Univ. Paris-Nanterre), Cristina Marras (Univ. “Sapienza” – Roma), Clare O’Farrell (Queensland Univ. – Brisbane), Stefano Velotti (Univ “Sapienza” – Roma).

 

La norma e il karma della legge

Giorgio Agamben, Karman. Breve trattato sull’azione, la colpa e il gesto

Bollati Boringhieri editore 2017 -pagine 140 –  €. 14,00

Pierre Macherey, Il soggetto     delle norme – Ombre Corte editore – pagine 215 – €.18,00

 

 

di Paolo Vernaglione Berardi                                                          pdf

Il successo del diritto

Una ricerca sull’istituzione e la funzione della norma deve risalire all’origine semantica del termine. Emerge così la sequenza concettuale tipica della modernità per cui ciò che comunemente è definito legge risulta dall’identità della norma con il diritto positivo. Ma questa traslazione, che per un verso è arbitraria e per altro verso è la risultante di un’operazione giuridico-politica eminente, chiarisce indirettamente un’altra occorrenza del concetto di norma, che assume oggi per lo più il senso di un paradigma universale, considerato indiscutibile: la normalità. La normalità sembra essere il grande compito della modernità che l’assume come legge di comportamento.

Un’archeologia del diritto deve dunque risalire la differenza tra norma e legge per cercare di scoprire il luogo di insorgenza di ciò che è normativo. Per far questo vale la pena delimitare lo spazio di senso della norma cercando di fare luce sui rapporti tra legge norma e normalità.

Questi rapporti, che sono densi e si districano con difficoltà, si presentano in una doppia linea che all’apparenza disegna una continuità, ma che a guardar bene segna invece una genealogia spezzata, i cui punti di rottura corrispondono al progressivo scivolamento di senso della norma dall’antichità all’epoca moderna. Continua a leggere “La norma e il karma della legge”

Sulla crisi del neoliberismo

Alessandro Baccarin – Paolo Vernaglione Berardi                    Quaderno III

Capitale umano, risorse umane, capitale sociale, capitale naturale, ottimizzazione, imprenditore di sè, modello di business. Sono questi i termini che oggi identificano la forma neoliberale che il capitalismo ha assunto. Sono termini espliciti che rimandano a realtà opache e tutt’altro che definite. Sono parole entrate entrate nell’uso comune corrente di economisti e analisti politici, sociologi del lavoro, teorici e critici del capitalismo, – termini che sono impiegati per descrivere la crisi del regime economico imperante a partire dei primi anni Ottanta dello scorso ‘900.

Continua a leggere “Sulla crisi del neoliberismo”